Joy Division – Disorder

maggio 11, 2010

I’ve been waiting for a guide to come and take me by the hand.
Could these sensations make me feel the pleasures of a normal man.
New sensations bear the innocence, leave them for another day.
I’ve got the spirit, lose the feeling, take the shock away.

It’s getting faster, moving faster now, it’s getting out of hand.
On tenth floor, down the backstairs into no man’s land.
Lights are flashing, cars are crashing, getting frequent now.
I’ve got the spirit, lose the feeling, let it out somehow.

What means to you, what means to me, and we will meet again.
I’m watching you, I watch it all, I take no pity from your friends.
Who is right and who can tell and who gives a damn right now.
Until the spirit, new sensation takes hold, then you know.(3 times)
I’ve got the spirit, but lose the feeling.

Traduzione (fonte: http://pa-in.facebook.com/topic.php?uid=31884437290&topic=8600)

Ho aspettato che una guida venisse e mi prendesse per mano,
Queste sensazioni potevano forse farmi provare le sensazioni di un uomo normale?
Queste sensazioni mi interessano a malapena per un altro giorno
Ho lo spirito, perdo interesse, allontano lo stress.

Va sempre più veloce, si muove sempre più velocemente, mi sta scappando di mano
Al decimo piano, giù per le scale sul retro, è la terra di nessuno.
Luci intermittenti, macchine che si scontrano, diventano frequenti adesso.
Ho lo spirito, perdo interesse, in qualche modo lo espello.

Cosa significa per te, cosa significa per te, e ci incontreremo di nuovo.
Ti guardo, la guardo, non accetterò la pietà dei tuoi amici.
Chi ha ragione, chi può dirlo, e chi se ne frega.
Finché lo spirito si impadronisce di nuove sensazioni, allora lo saprai.
Finché lo spirito si impadronisce di nuove sensazioni, allora lo saprai.
Finché lo spirito si impadronisce di nuove sensazioni, allora lo saprai.

Ho lo spirito, ma perdo interesse,
Ho lo spirito ma perdo interesse,
Interesse, interesse, interesse, interesse, interesse, interesse, interesse, interesse.


King Crimson – Book of Saturday

maggio 7, 2010

If I only could deceive you
Forgetting the game
Every time I try to leave you
You laugh just the same

‘Cause my wheels never touch the road
And the jumble of lies we told
Just returns to my back to weigh me down…

We lay cards upon the table
The backs of our hands
And I swear I like your people
The boys in the band

Reminiscences gone astray
Coming back to enjoy the fray
In a tangle of night and daylight sounds…

All completeness in the morning
Asleep on your side
I’ll be waking up the crewmen
Banana-boat ride

She responds like a limousine
Brought alive on the silent screen
To the shuddering breath of yesterday…

There’s the succour of the needy
Incredible scenes
I’ll believe you in the future
Your life and death dreams

As the cavalry of despair
Takes a stand in the lady’s hair
For the favour of making sweet sixteen…

You make my life and times
A book of bluesy Saturdays
And I have to chose…


Traduzione (fonte: http://www.ba.infn.it/~abruno/index_file/king_crimson.htm)

Se solo potessi deluderti
dimenticando il gioco
ogni volta che cerco di lasciarti
tu ridi nello stesso modo

Poichè le mie ruote non toccano mai la strada
ed il miscuglio di bugie che abbiamo detto
mi si ritorcono contro, buttandomi giù…

Disponiamo le carte sul tavolo
i dorsi delle nostre mani
e giuro che mi piace la tua gente
i ragazzi della banda

Reminiscenze distorte ritornano
per godersi la mischia
nel groviglio di suoni della notte e del giorno…

Tutta la pienezza del mattino
dorme al tuo fianco
sveglierò la ciurma
nel viaggio della bananiera.

Lei è sensibile come una limousine
portata in vita sulla scena di un film muto
per la tenebrosa atmosfera del passato…

C’è l’aiuto per chi ha bisogno
scene incredibili
crederò in te in futuro nei tuoi sogni
di vita e di morte

Mentre la cavalleria della disperazione
si apposta tra i capelli della signora
allo scopo di formare la dolce sedicenne…

Tu rendi la mia vita e i miei istanti
un libro di sabati malinconici
ed io devo scegliere…


Nico – These days

maggio 5, 2010

I’ve been out walking
I don’t do too much talking
These days, these days.
These days I seem to think a lot
About the things that I forgot to do
And all the times I had the chance to.

I’ve stopped my rambling,
I don’t do too much gambling
These days, these days.
These days I seem to think about
How all the changes came about my ways
And I wonder if I’ll see another highway.

I had a lover,
I don’t think I’ll risk another
These days, these days.
And if I seem to be afraid
To live the life that I have made in song
It’s just that I’ve been losing so long.
La la la la la, la la.

I’ve stopped my dreaming,
I won’t do too much scheming
These days, these days.
These days I sit on corner stones
And count the time in quarter tones to ten.
Please don’t confront me with my failures,
I had not forgotten them.


L’insostenibile leggerezza del vodka-lemon/2

novembre 25, 2009

In molti dicono che ho dei problemi con l’alcool. In realtà non è vero, andiamo molto d’accordo.

A parte al mattino, quando al risveglio simulo forti mal di testa per tenermelo lontano.

Stasera però ho esagerato, cinquanta euro buttati. Ho bevuto così tanto che ho davvero perso il controllo: ho salito le scale, per fortuna la porta era aperta e sono entrato in casa; completamente ubriaco ho vomitato i miei cinquanta euro nell’ingresso e ho inveito contro il primo coinquilino che severo nell’ombra mi è venuto incontro per poi accasciarmi, inerme come un feto nel liquido amniotico,  nel mio stesso vomito.

Quando mi sono un attimo ripreso, immaginerete la mia sorpresa nel ritrovarmi a casa dei tipi del piano di sotto, cui colgo l’occasione per fare le mie scuse pubbliche (anche se non gliele farò mai leggere).

 


L’insostenibile leggerezza del vodka-lemon

novembre 24, 2009

Stanotte sono tornato a casa con una strana protuberanza interna all’altezza dello stomaco che nemmeno il pallino delle Reebok Pump di quando ero bambino, così chiedo un parere al mio ipocondriaco di fiducia che mi spiega che quasi sicuramente è un banale strappo muscolare dovuto a qualche sforzo inusuale o che in alternativa potrebbe trattarsi di un lieve problema che si è manifestato perchè bevo troppo e ora ho una pancreatite acuta, e 3 mesi di vita.  Faccio immediatamente una rapida ricognizione delle sbronze delle ultime 24 ore (oltre, i ricordi sono troppo confusi) e mi rassicuro accertandomi che in nessuna di queste ho mai sollevato bicchieri più pesanti di mezzo chilo.


(vuoto)

novembre 23, 2009

Oggi non avevo niente da scrivere.

Me ne farò una ragione.


Nota mentale #2

novembre 17, 2009

Il tempo è contato. Ora è notte ed è tardi, inutile ricordarselo quando ormai si è perso.

Da rileggere domattina.

Domani è il giorno giusto. Provaci ancora winthrop.